mercoledì 2 marzo 2011

Gloria Garibaldina 1937

Sempre l'amico Kenneth da Boston ci presenta la sua stupenda Gloria Garibaldina del 1937.
Un magnifico conservato, perfetto in ogni dettaglio ed accessoriato di tutto punto !
Questo esemplare, proveniente dalla seconda metà degli anni 30, è già dotato del cambio Simplex Campione del Mondo, in un periodo in cui il macchinoso cambio Vittoria-Margherita era il più apprezzato, possiamo dire che questa Gloria, il cui forcellino è già predisposto per accogliere un cambio Simplex a puleggia, è senz'altro una bici all'avanguardia per i tempi !

12 commenti:

gesù ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
goretex972 ha detto...

Bella...!!!
Paolo..per caso sai il numero di telaio? Se si sapesse per certo che la bici è del 1937, sarebbe un buon punto di partenza!! Inoltre, sarebbe bello capire quando Gloria ha iniziato a fare telai con serie sterzo non integrato (come in questo caso)

Edo Papa ha detto...

In tempi di festeggiamenti unitari... un bel pezzo, non c'è che dire!

lester ha detto...

Bel cavallo,ma sicuramente i conti non tornano con la datazione dichiarata:la mancanza della serie sterzo integrata,non si intravede l'attacco per il beccuccio dell'oliatore della catena,quello per il movimento centrale c'e'?.Il Simplex da corsa se non erro era il modello Tour de France con 4 vel.e la doppia rotella post.37 mi sembra una datazione non corretta,secondo me' il proprietario si e' ispirato alla sigla del Simplex.Saluti lester

P.De Sade ha detto...

@Lester

In effetti i conti tornano poco anche a me... ma non tanto per cambio e oliatore -infatti mi è spesso capitato di vedere bici senza anche se da catalogo lo avevano, il cambio TdF viene solo nel dopoguerra, prima del TdF il Campione del Mondo veniva spesso utilizzato anche da corsa- i conti non mi tornano più che altro per l'assenza dello sterzo integrato e per la forma delle calotte di sterzo che hanno la foggia post guerra... ad ogni modo ho chiesto il numero di telaio al proprietario e verificheremo...

lester ha detto...

Il nr. di telaio sembrerebbe 55395 considerando che questo modello sembra sia uscito nel 1935,cosi' recita il catalogo,controllando anche quello del 1938 l'assenza dell'oliatore per la catena e la serie sterzo non piu' integrata mi fa pensare ad una data piu' verso il 40.Rimane comunque secondo il mio modesto parere,il piu' bel telaio da corsa di quell'epoca.Lester

Bilvio ha detto...

la bici è del 1941.

leo ha detto...

salve a tutti hò appena preso una
garibaldina modello extra superleggera con matricola 51591 punzonata sulla staffa manubrio 1940 percio quello che dice Bilvio e Lester corrisponde per foto picasa
leo cammo saluti a tutti leo

Anonimo ha detto...

in effetti nel 1937 la pipa Ambrosio 1939... non ci poteva essere!

leo messi ha detto...

salve a tutti,di recente ho trovato lo stesso modello,e confermo che sicuramente che i numeri della mia bici risalgano anch essi al 40/41,n.56569 sia sul telaio e sulla parte tubo forcella ,sotto alla filettatura serie sterso.saluti da leo messi!!

Peter Veres ha detto...

Ciao, ho un frame Garibaldina con l'oliatore e serie sterzo integrata. Telaio numero 43947. Potete per favore mi aiuti con la messa a punto adeguata? Anche se qualcuno ha parti in vendita per favore fatemelo sapere. Grazie

Antonino ha detto...

Ho una Gloria con numero di codice 2540, l'oliatore sul movimento centrale e la serie dello sterzo integrato. Sapete darmi qualche informazione per risalire al periodo e al valore del pezzo? Sono disponibili foto
Grazie, Antonino