mercoledì 29 maggio 2013

Registro Stemmi Biciclette

Ve lo avevo anticipato in questo post, l'amico Paolo Rossetti, collezionista di fregi di biciclette, si era reso disponibile e fotografare e catalogare per città o provincia tutti i fregi della sua collezione e renderli pubblici e consultabili in un album dedicato.
Questa iniziativa è molto importante perchè oltre ad essere una testimonianza di moltissimi piccoli marchi locali semisconosciuti e destinati al dimenticatoio, sarà utilissimo strumento per conoscere l'evoluzione nel corso degli anni di stemmi e fregi dei marchi più importanti!
D'ora in poi l'accesso diretto a questo registro lo troverete nel menù di destra, vi ricordo inoltre che il registro è in continua evoluzione e Paolo non tarderà tenerlo aggiornato!






5 commenti:

Ercole ha detto...

Buongiorno. Riguardo al piccolo fregio da manubrio "paglianti" di una ditta trevisana ho scoperto che non si occupava di biciclette ma di ciclomotori. L'azienda è stata in attività negli anni dal '58 al '63. Poche altre notizie su cybermotorcycle.com
Spero di essere stato utile.

byercolino@tiscali.it

Ercole ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ercole ha detto...

Buona sera.
Il marchio "Trarovi" è in realtà un acronimo che sta per "Trabuio Romano di Vigoreva".
Il marchio "Argo" era in attività a Filighera, un piccolo comune in provincia di Pavia.
Anche il marchio "OVIS" è l'acronimo di "Officine velocipedi industria siciliana" e credo fosse operante a Palermo. Questo è quanto ho saputo da un meccanico ultrasettantenne...

Unknown ha detto...

Buonasera, sto facendo una ricerca storica sul marchio CARRA' di Torino. Mi sapete dare qualche notizia? in particolare mi interessa sapere l'origine dei due fratelli Mario e Carlo Carrà: erano forse marchigiani emigrati a Torino?
Grazie mille
Eleonora Rampichini

Francesco Picardi ha detto...

Buongiorno, sono venuto in possesso di una bicicletta con freni a bacchetta costruita dai f.lli GALLESI di Rodigo (MN) Il marchio ovviamente è GALLESI.
Qualcuno ha mai sentitro parlare di questo marchio.
Grazie Francesco Picardi