martedì 11 maggio 2010

Mostra Bici d'epoca - Novi Ligure 9 maggio

Nonostante i nuvoloni carichi, per tutto il giorno incombenti su Piazza Delle Piane, la mostra dedicata alle bici d'epoca si è svolta con grande successo !
Il 9 maggio si è aperta per Novi la settimana dedicata alla cultura della bicicletta, settimana che si chiuderà con l'arrivo della carovana del Giro d'Italia atteso giovedì 13 maggio, in occasione della tappa Novara-Novi Ligure.
Domenica il programma organizzato dal Comune prevedeva la partenza in mattinata della pedalata Bicincittà 2010, una Mostra fotografica dedicata a Coppi sotto i portici di Corso Marenco, mercato e bancarelle in mattinata in piazza XX settembre, e per finire nel centro di Novi, piazza Delle Piane: grande mostra di bici d'epoca, stand di importanti produttori quali Wilier, Colnago, Finotti e cicli Guizzardi inoltre nel pomeriggio esibizione bike trial a cura del Team 100% Brumotti.
La mostra dedicata alla bici d'epoca oltre a contare pezzi provenienti dalla mia collezione, era composta da inediti esemplari del Museo dei Campionissimi, mai esposti, pezzi dalla collezione Santamaria e da quella dell'amico Marco Bisio.
Vicino all'ingresso del Municipio abbiamo collocato un serie di bici da passeggio, tra le quali erano presenti alcuni pezzi molto interessanti del periodo che và dalla fine dell'800 ai primissimi '900, mentre nel'androne del palazzo, in una pittoresca galleria abbiamo dislocato la collezione di bici da corsa composta da pezzi molto prestigiosi tra cui la bici dell'amico e grande recordman Giuliano Calore. 
La mattinata, grazie anche al mercato settimanale, è stata ricca di visitatori, molti dei quali si sono intrattenuti in accese discussioni sulle gesta dei campioni locali. Molti anziani, molti dei quali ex operai delle fabbriche novesi Fiorelli e Santamaria,  si sono intrattenuti con un pò di nostalgia a ricordarci quanto belle e raffinate erano le bici di un tempo, svelandoci trucchi, invenzioni e sistemi di produzione ormai scomparsi...
Tra i tanti ricordo il grande Pietro Ferretti, ex operaio della Fiorelli negli anni 50, il quale mi raccontò tutto orgoglioso che i raggi ellittici con raggiatura radiale, tanto in voga ai nostri giorni, già li montava a richiesta nei primi anni 60.
Dopo un breve piovasco, nel pomeriggio il sole è tornato a fare capolino fra le nubi, e la gente è ritornata in piazza ad assistere alle funamboliche esibizioni del Team 100% Brumotti... 
Ricordo con piacere i giovani meccanici dello stand Finotti, che si sono intrattenuti per diverso tempo con gli occhi sgranati e stupiti nel scoprire quanto differenti siano le bici da corsa di un tempo rispetto ad ora.

3 commenti:

Stefano 89 ha detto...

Mi è tanto spiaciuto di non essere riuscito a presenziare... ho avuto da fare a casa :-(
Spero la prossima volta di riuscire a venire, ma magari appena ho tempo un salto al museo si può fare... ;-)
Ciao

nuovo ha detto...

Ciao, sto restaurando una Fiorelli del 1953, come posso entrare in contatto con ex operai della Fabbrica? Non avendo foto dell'epoca, mi mancano molte informazioni su come procedere.
Se puoi aiutarmi, te ne sarei molto riconoscente.
Grazie

P. De Sade ha detto...

@Nuovo

guarda, io di ex operai ne conosco un paio... in particolare mi trovo spesso con uno di questi due il quale ha mantenuto la passione per le bici d'epoca. purtroppo sono persone molto anziane non usano il pc, ovviamente il numero di tel non posso divulgarlo. se sei della zona ti ci accompagno volentieri altrimenti mandami le foto a me, qualcosa sulle Fiorelli ne capisco anch'io.
p.desade@gmail.com