venerdì 23 ottobre 2009

Vini vidi bici - Quarrata 2009

Di recente si è conclusa, a Quarrata, la prima edizione della rassegna organizzata dal grande amico Massimiliano Baldi: Vini, Vidi, Bici... questo è il nome dell'evento che vuole unire l'eccellenza enogastronomica e le belle bici del passato! 
Il successo di pubblico è stato un chiaro segnale di quanto sia stato apprezzato l'evento, vi riporto due numeri della manifestazione: oltre 3000 visitatori, 5 collezionisti storici toscani, 100 biciclette d'epoca sia da corsa che da passeggio dai primi del '900 fino agli anni '50.
Nomi noti sia fra le bici che fra gli ospiti e visitatori: Dei, Bianchi, Legnano, Taurus e Stucchi per le bici; Maximilian Sciandri, campione olimpico di ciclismo ad Atlanta '96, il C.T. della nazionale italiana Franco Ballerini e Luigi Bartali, figlio dell' indimenticabile campione Gino, per quanto riguarda i personaggi illustri.
A mio avviso, oltre ai grandi contenuti che questa manifestazione ha offerto, è stato un evento molto importante, perchè mai come in questo caso si è vista un impronta giovane, che ben ha saputo unire la passione storica e slow food in un contesto fresco e ricercato!
BRAVO MAX ! 


15 commenti:

paolo da fe ha detto...

Ciao Paolo,
le tue considerazioni nei miei confronti sono sempre esagerate !
Grazie comunque, ma imparo sempre molto da Voi tutti.
Eri anche tu a Qupaolo.marchioniarrata dal grande Massi ?
Marco è arrivato al pomeriggio, mentre noi abbiamo pranzato e....bevuto con gli amici di Quarrata !
Se eri presente e non ti sei fatto riconoscere, alla prossima hai una bottiglia da offrire.
Complimenti per le tue fatiche e......avanti tutta !
Cordialmente.
Paolo da FE

Zinferlo ha detto...

Ho visto le foto dell'evento su Bicidepoca. Mi è pianto il cuore... ma in questo periodo la precedenza va al mio bimbo appena nato. Spero comunque in futuro di poter partecipare a un evento come questo e conoscere gli amici appassionati di persona!
Complimenti a Massimiliano per l'iniziativa! Che si faccia riconoscere in foto! ;-)

Carlo ha detto...

Buongiorno a tutti,
un appuntamento per gli appassionati veramente interessante, io non riesco a partecipare in quanto ho moglie che lavora anche la domenica (fa l'infermiera in ospedale) e un bambino di 7 anni ancora presto da scarrozzare in mezzo alla confusione (io la penso così, sono troppo protettivo). Ci saranno stati dei bellissimi capolavori su 2 ruote ma non dispero, riuscirò anch'io ad essere presente magari con le mie poche (ma buone) vecchiette.
Per Zinferlo: goditi il tuo bambino, è la cosa più bella che ci possa essere, gli hobbies e le passioni vengono dopo e stai tranquillo che non scappano, perdi qualche occasione ma se ne ri-presenteranno tante e tante ancora.
Un saluto
CARLO

Paolo ha detto...

Ciao a tutti !
X Paolo da FE:
Purtroppo non c'ero! stai tranquillo che se fossi stato là col cavolo che non mi facevo vedere! quindi mi spiace per voi ma niente bottiglia di vino!;-)

X Zinferlo:
Massimiliano è quello nella 2° foto! (senza baffi! ;-))

Anonimo ha detto...

Paracorto star ??? Adesso manca solo che qualcuno mi definisca "escort" e sono a posto ! Grandi biciclette in quel di Quarrata, in effetti, sia conservate che restaurate. Fra tutte ho scelto di fotografarne una particolarmente scintillante, questa Maino anni 20 proveniente dalla collezione Borelli (citare, please) di cui ti mando le foto separatamente sulla tua mail.

paracorto

Paolo ha detto...

@Paracorto

...Pornostar ti và bene come appellativo ?!

non gasatevi troppo il termine "star" era molto molto ironico ! ;-)

Anonimo ha detto...

E' proprio questo che mi preoccupa, dalle mie parti in questi casi si suol dire "esser presi per i fondelli"...

paracorto

Stefano 89 ha detto...

Molto molto bella!!!!! Ma le usano ogni tanto 'ste biciclette??

Stefano 89 ha detto...

Ovviamente mi riferivo alla Maino, ho sbagliato post.... :)

P. De Sade ha detto...

@Paracorto

..scherzi a parte, il vostro lavoro è un punto di riferimento per me e per tanti di noi... magari il termine "star" è fuoriluogo, però si avvicina molto !

@Stefano

la smetti di inciucarti di mojito al sabato sera ?!? poi guarda in che condizioni ti presenti a commentare! ;-)

Stefano 89 ha detto...

Eh?? Ma se sono astemio!! :-)

Anonimo ha detto...

il bello delle bici datate è che si possono anche e sopratutto usare...io con le mie ci vado a lavoro e mi diverto ad alternarle (un pò conservate ed un pò restaurate)...spero che questa mania-malattia si propaghi...saluti
Lorenzo Borelli

Stefano 89 ha detto...

Hai ragione Lorenzo... secondo me è un vero peccato lasciarle a prendere polvere su un cavalletto per non sporcare le gomme...!! E' anche per questo che non amo molto visitare i musei delle biciclette, mi dà un po' di tristezza sapere che non verranno mai usate, che resteranno lì a prendere polvere........

Anonimo ha detto...

Eilà Lorenzo, benvenuto ! Dovete sapere che questo signore ha una collezione di bici di primo livello extra, ho provato anche a blandirlo per acquistarne una ma lui si è dimostrato incorruttibile. Complimenti di nuovo, sei un grande.

paracorto

Lorenzo ha detto...

vi ringrazio dell'accoglienza....spero di riuscire a fotografare dignitosamente alcune delle mie bici così da poter condividere questa passione...a presto
Lorenzo