lunedì 26 ottobre 2009

Maino, anni 20

L'amico Marco-Paracorto, si cala nei panni del nostro fotoreporter e ci segnala una stupenda Maino anni 20 della collezione Borelli, in bella mostra nella scorsa edizione della rassegna "Vini Vidi Bici" di Quarrata.
Finemente restaurata e completa in ogni sua parte, è di sicuro una bici degna di nota, bellissima col suo carterone chiuso in due pezzi.
Di sicuro tutti voi appassionati della Maino e non, sarete felici di ammirare e conservare queste immagini di un modello così vecchio del marchio alessandrino. 





11 commenti:

Anonimo ha detto...

No, c'era anche una Superlusso in mostra, ma questa delle foto mi pare fosse una mod. E a congiunzioni visibili, nella versione con leve freno non rovesciate. In effetti sarebbe dovuta essere nickelata e non cromata, però era stupenda lo stesso.

paracorto

Anonimo ha detto...

avevo già parlato con l'amico Paracorto...purtoppo il caso ha voluto che avessi ordinato una nichelatura delle parti bianche ed invece hanno fatto un trattamento galvanico di cromatura...ma la bici era troppo bella e così ho deciso di rimontarla ugualmente,mea culpa...per la precisione si tratta di una tipo E del 1927 (ho la fortuna di avere anche il certificato di garanzia rilasciato al primo proprietario). Lorenzo Borelli

Anonimo ha detto...

P.S. sto cominciando a mettere su flickr le foto della mostra che si è tenuta a Quarrata
oltre ad alcune mie bici
album: lobo1340
saluti

Lorenzo

Anonimo ha detto...

Lorenzo, potresti mettere il link dell'album su flickr, altrimenti non riesco a trovarlo.

paracorto

Anonimo ha detto...

Chiedo scusa, trovato...

paracorto

Paolo ha detto...

Ciao Lorenzo, non ti conoscevo, ma mi fido di ciò che dice il mio mentore Marco, dunque per me è un onore averti sul mio umile blog.. inoltre inconsapevolmente ti avevo già aggiunto su flickr già alcune settimane fa ! complimenti!!

P.Desade

Paolo ha detto...

@Paracorto:

hai ragione, ieri colto dalla foga di pubblicare le foto di questa Maino non ho fatto caso alle congiunzioni... e sul fatto che sia cromata o meno, lo sai come la penso.. sono solo dettagli da maniaco... inoltre sò bene quanto sia difficile trovare un nickelatore..

P.desade

Zinferlo ha detto...

Elegante e affascinante, oltre che rara!

Anonimo ha detto...

Paolo, se vai sul flickr di Lorenzo vedrai che c'è anche una Maino Superlusso del 1939, freni interni e congiunzioni invisibili, restaurata a regola d'arte e ugualmente fantastica. Di quella ho fotografato solo lo stupendo stemma in mezzo al manubrio, se ti interessa per i tuoi archivi te lo mando.

paracorto

Anonimo ha detto...

grazie della bella accoglienza;
questo è un mondo di maniaci....però mi ci trovo bene...spero che le mie bici regalino gli stessi sogni che fanno fare a me...a presto
Lorenzo

Bilvio ha detto...

Complimenti Lorenzo è bellissima!!

Ora vado subito su flickr... :)