lunedì 24 settembre 2012

Carlo Galetti


Iniziamo con Max una discesa verso la conoscenza di Carlo Galetti, partendo dai tempi eroici in cui correva sulle mulattiere, passando per il periodo imprenditoriale e arrivando ai giorni nostri con la riscoperta del marchio storico Galetti ripreso dalla azienda di Max e che si appresta ad affacciarsi negli anni 2000 con uno progetto innovativo, ma con uno sguardo al passato!
Oggi partiamo con il pubblicare una serie di documenti e fotografie che Max ha raccolto negli anni e che ritraggono Galetti durante la sua lunga carriera.
Di Carlo Galetti si sono scritti testi e biografie e si contano decine di citazioni in libri di settore, mi limito quindi ha riassumere brevemente i passaggi salienti della sua carriera e della sua vita.
    Carlo Galetti nasce a Corsico in provincia di Milano il 26 agosto del 1882, protagonista assoluto assieme a pochi altri italiani del ciclismo pionieristico, inizia la carriera a 19 anni nel 1901, fino al 1908 si ricordano una serie di vittorie minori fra le quali spiccano la Roma-Napoli-Roma del 1906 e i due Giri di Sicilia del 1907 e del 1908. Ma è dal 1909 con la prima edizione del Giro d'Italia che Galetti legherà indissolubilmente il suo nome a quello del Giro. Alla prima edizione arrivò secondo dietro a Luigi Ganna, ma a partire dal 1910 con i colori della Atala, per ben tre anni conquistò incontrastato la classifica generale (nel 1912 a Squadre)!
Le sue partecipazioni ai Tour sono sempre state sfortunate e delle tre edizioni a cui prese il via, nessuna venne terminata.
    Dopo una serie di cambi di maglia tra Atala, Bianchi e Legnano nel 1921 concluse la carriera proprio in maglia ramarro con un dignitosissimo 9° posto alla Milano-San Remo.
Conclusa la carriera si dedicò all'attività di Tipografo, legando però il suo nome ad una piccola fabbrica di biciclette di Milano che aprì i  battenti nel 1920.
Nel 1930 e 31 alla veneranda di 48 anni tentò una comparsata nella attività agonistica come Individuale, ottenendo un notevole 51° posto e 69° posto nelle Milano-San Remo del 1930 e del 1931. 








2 commenti:

Davide Segalini ha detto...

Buongiorno,
sono Davide Segalini da Cremona.
Sono molto interessato al personaggio di Carlo Galetti e sempre in cersa di informazioni, testi, libri e fotografie a lui inerenti.
Leggendo il vosto articolo leggo che su di lui sono stati scritti parecchi libri e testi...sareste tanto gentili da indicarmi i titoli?
Perchè io non ho ancora trovato nessun libro specifico su di lui...
Qualsiasi altra informazione su dove trovare notizie su Galetti è ben accetta.
Mille Grazie
Un salutone
Davide

Anonimo ha detto...

Qualcosa su Galetti te lo posso fornire io. Foto articoli dell'epoca ecc. mrbike69@yahoo.it Luca Carraro