lunedì 17 gennaio 2011

Maino Extra Lusso 1942

Ora questa Maino è finita in buone mani, quelle di Stefano, che ha recuperato questa bicicletta a livelli davvero impensabili !Inoltre durante lo smontaggio ha reperito l'esatta data di produzione: 1942, in pieno conflitto mondiale... questo spiega l'abbondante uso di cadmiatura.
I risultati di questo restauro conservativo sono ben visibili in queste fotografie, il colore grigio originale è emerso ancora vigoroso da sotto il velo di ruggine, sono state sostituite solo la sella e il gruppo luce. Ottimo lavoro Stefano !

6 commenti:

bellapedivella ha detto...

molto molto bella e ancora di più vedendo le immagini di partenza! ma com'è possibile arrivare a un risultato del genere sotto mezzo metro di ruggine? altro che "velo"!!
darei l'anima per imparare la tecnica, la sperimenterei subito su una wolsit degli anni 20 che riporta anche lei un "velo" di ruggine, se qualche buon anima ha voglia di aiutarmi sarei felice.
gran lavoro complimentissimi!

P.De Sade ha detto...

se pulisci il telaio con paglietta metallica tipo 0000 e benzina rimuovi lo sporco e la ruggi e e torna fuori il colore originale... infine asciughi e proteggi il tutto con spray trasparente o cera x mobili (tipo 900).
Quando usi la paglietta fai attenzione perchè è abrasiva e cancella sia le decal che i filetti... inoltre evita di usare la paglietta vicino alle sedi dei movimenti del telaio, perchè la paglietta 0000 si polverizza e rilascia micro pagliuzze che si insidiano all'interno de telaio e col tempo arrugginiscono.

Stefano 89 ha detto...

Esatto Paolo ho fatto proprio così... :-)

Ho usato la nafta per pulire (con la paglietta ovviamente) e ho dato il protettivo trasparente perchè le parti "scoperte" qui erano davvero molte... la cera va bene su bici conservate un po' meglio!

Grazie dei complimenti... è molto "vissuta" ma assicuro che di più non si poteva fare... a me va bene così! Non mi sono imposto di riportarla nuovo, ma semplicemente di pulire a fondo, qualunque fosse stato il risultato finale! :-)

Claudio ha detto...

Re Mida col tocco trasformava in oro, Stefano col tocco trasforma la ruggine in sogni ad occhi aperti.

Radlmax ha detto...

wow! looks great!

Giuseppe C. ha detto...

Bellissima, personalmente adoro i restauri conservativi! Una piccola info sui copertoni: di che marca sono? Mi piace molto la tonalità della spalla, non giallina come si trovano di solito.
Ancora complimenti