lunedì 1 luglio 2013

La Mitica 2013 - il resoconto

Immaginatevi di ripetervi nella testa per un anno intero "...manco morto mi perdo la Mitica!" 
Immaginatevi poi un maledetto piatto di impepata di cozze che il sabato sera ti mette k.o. e tra sudori freddi e visioni misitiche vanifica il suddetto karma mentale.
Immaginatevi infine che il percorso della Mitica passi proprio davanti a casa vostra, e dunque mai, per nulla al mondo, vorreste perdere l'occasione di pedalare con amici e appassionati vintage proprio sulle vostre strade, le strade che tutti i giorni percorrete per andare al lavoro o fare la spesa!
...a meno che non vi si presenti sul vostro cammino un malefico piatto di cozze!
Ora, senza sforzarvi troppo ad immaginare, realizzate che quel povero derelitto sia Io!
Mi sono perso la Mitica 2013! :-(
Non posso dunque dilungarmi molto in questo articolo, in quanto mi manca proprio la forza e soprattutto i contenuti per raccontarvi questo evento... non ho nemmeno il coraggio di leggere (e scopiazzare) articoli redatti da altri. 
Ho potuto solo lambire la bellezza di questo evento presenziando alle giornate del Venerdì, pedalando con i bimbi delle scuole di ciclismo, e di Sabato con la cronoscalata e il mercatino già bello animato del pomeriggio. 
Cerco di arricchire questo deludente e scarso articolo con queste belle foto inviate da Matteo. 
Toccando indicibili parti anatomiche e manufatti metallici, ma soprattutto evitando cibi potenzialmente devastanti nei giorni precedenti alle ciclostoriche rimando il mio auspicio per la Mitica 2014, rinnovando ad oltranza il vecchio karma  "...manco morto mi perdo la Mitica!" .




























1 commento:

laamiticafaustocoppi ha detto...

Caro Paolo
suggerisco d'ora in poi SOLO piatti con ingredienti del territorio, più sano, a km 0 e più in sintonia con LA MITICA... ;-)