lunedì 25 gennaio 2010

Bici capitoline - atto II

Eravamo rimasti QUI con un assaggio della Benaco Extra del '55 dell'amico Edoardo.
Ai tempi dicevo che questo esemplare poteva divenire tranquillamente una pietra di paragone per tutti i restauri di questo stupendo modello... non ho cambiato opinione!
Gli ultimi accessori montati da Edoardo hanno completato questo capolavoro: fanale modello Topolino dalla linea filante abbinato ad una sempre ottima Radius B52 e gomme nuove candide... assieme ad una magnifica sella pelle risellata ed imbottitura in feltro su telaio originale Aquila.
Nessuna parola per descrivere questo conservato eccezionale! Splendida e lucida come quando uscì di fabbrica ormai 60 anni fà!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

sono un patito bianchi su il forum avevo scritto sulla mia maino devo restaurarla non trovo i pezzi devo togliere carter parafanghi eccetera mi aiuteresti paolo perfavore noto con grande ammirazione che la bicicletta in questione bianchi extra non una qualsiasi riporta anche su sella e cofanetto dietro sella il logo bianchi e decisamente il miglior lavoro che vedo su questa bici non le solite bande dorate che noto su molte extra che vedo nel centro di udine non ci azzeccano su questo modello +lupo 90+

Cecio ha detto...

Grande bicicletta conservata !
Peccato però che i marmi capitolini,anche se molto sfarzosi,non rendano pienamente giustizia a questa meraviglia.

Paolo ha detto...

@Cecio: hai ragione, anche le immagini sono un pò piccole! sono sicuro che Edo leggendo questi commenti provvederà immediatamente! ;-)

@Lupo: Non capisco cosa mi chiedi.. cerchi le parti di ricambio o hai difficoltà a smontare i pezzi che hai elencato? In entrambi i casi senza delle foto e una spiegazione dettagliata non poso aiutarti.. se hai bisogno la mia mail sai dove trovarla!

P.De Sade

Edo Papa ha detto...

Chiedo venia a tutti... la pioggia romana mi ha imposto foto interne per Paolo che me le chiedeva. Invierò al più presto foto adeguate. Desidero ringraziare ancora Paolo per le sue consulenze e la sua disponibilità ai limiti del martirio, in particolare per avermi presentato il "Mastro sellarius", il sig. Passoni, che con passione, scusate il bisticcio, competenza e squisita gentilezza, esegue straordinari restauri di selle.
Credo, anzi, che debba essere adeguatamente pubblicizzata sul blog la sua benemerita attività!

Edo Papa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.