martedì 26 gennaio 2010

Berga anni 20

L'amico Michele ci presenta il work in progress di questa affascinante Berga da corsa anni 20.
Un accurata pulizia evidenzia già la raffinatezza di questa bicicletta... Berga, un piccolo marchio, una piccola azienda, ma che divenne tra i più prestigiosi ai tempi delle competizioni polverose! Dotata di una squadra di corridori assai temuta, la Berga era fucina di macchine da corsa veramente eccezionali, anche sul piano estetico... la leggenda narra che Tullio Campagnolo face testare alcuni nuovi prodotti durante gli allenamenti della squadra corse Berga...
La Berga di Michele, pare assolutamente completa ed in ottime condizioni strutturali... La configurazione a mezza-corsa ha fatto perdere per strada il pregiato freno a fascetta posteriore. Incredibilmente dispone della originale coppia di cerchi in legno e si sà quanto sia raro rinvenire sani questo tipo di cerchi soprattutto se sono stati rinvenuti su di una bici anni 20.
I mozzi con oliatore sono impreziositi dal giro-ruota posteriore con pacco pignoni a 3 velocità al posto della ruota libera... sentore che forse negli anni 30 fu montato un cambio Vittoria.
In attesa di lucidare abbondantemente le parti bianche, Michele sta ponderando se riportarla al colore originale, il celeberrimo blu Berga!


9 commenti:

Cecio ha detto...

Bella ! Ma i cerchi sono tarlati ?
Non pensavo che il blu fosse il tipico colore della berga,dalle mie parti ne gira ancora qualcuna ma di così anziane non ne ho mai viste ! Io le ho sempre viste nei colori nero o nel classico verde "berga",ma erano tutti modelli da passeggio e non da corsa (anche mio nonno ne possedeva una a bacchetta,ora purtroppo perduta).
Complimenti !

P. De Sade ha detto...

Si sono tarlati! ;-) e si stanno allargando gli strati, ma nulla di irrecuperabile... certo non ci puoi far L'Eroica ma per passeggio vanno bene! la squadra corse e le bici da corsa Berga erano blu...

Cecio ha detto...

Allora vai di antitarlo... ;-)

Anonimo ha detto...

Ciao,
questa Berga era oggetto di discussione tempo fa sul blog di Paramanubrio...ricordi?

P. De Sade ha detto...

No, non credo... sul blog no di certo, non c'è nessuna "etichetta" Berga, sul forum di paramanubrio non sò, può darsi, ma non controllo tutti i post e le discussioni del Forum. ;-)

Stefano 89 ha detto...

Eh ma mi sa che così tarlati i cerchi sono inaffidabili... ogni buco corrisponde ad una galleria de tarlo, che rende instabile tutta la struttura!!

Secondo me, visto che le ruote sono comunque da riraggiare, sarebbe meglio sostituirli, oltretutto sono scollati...!!

Stefano 89 ha detto...

Comnque è davvero bella!!! Anche il manubrio! Fa un resturo totale??

Anonimo ha detto...

Buongiorno
sono un giovane vicentino appassionato di Berga.

Se Michele fosse cosi gentile da contattarmi, mi farebbe piacere sapere il numero di telaio della bici e un po' della sua storia.
grazie
berga@registrostoricocicli.com

Nokky ha detto...

Ciao, posso chiedere se mi dite i numeri di matricola della bici? Grazie