mercoledì 21 gennaio 2009

Il restauro di una bicicletta d'epoca...


Cos'è per me il restauro di una bicicletta d'epoca... è più che  una passione, non è nemmeno un hobby, è molto di più... è quasi uno stile di vita ormai. La polvere di ruggine ti entra in circolo e diventa tutt'uno con te, ti modifica radicalmente la giornata, ti obbliga a buttare sguardi curiosi nei cortili della case, ti fa lanciare occhiate da maniaco ai ciclisti che ti passano affianco con qualsiasi bici che emetta un cigolio, ti obbliga a desiderare di caricarti in auto tre, quattro, cinque bici alla volta sfregiando per sempre la moquette del baule, all'estremo ti induce a cambiare auto, arrivando a farti acquistare mezzi di trasporto che fino ad allora avresti felicemente lasciato al fornaio o all'idraulico, mina i rapporti di coppia inducendoti ad appropriarti sempre di più degli spazi in casa.... ti rincoglionisce insomma, ti formatta le sinapsi celebrali...
Chi come me, partiva già con la mania verso le cose vecchie e tutto ciò che è meccanico  ne è rimasto fregato perchè nella raccolta biciclettara qualche anticaglia di vario genere nel mucchio ci scappa sempre, allargando a macchia d'olio quella che ormai è una vera e propria patologia.
Passi ore a scervellarti per trovare il pezzo mancante, mentre di sera in una fredda cantina, sradichi ruggine centenaria da pezzi di ferro apparentemente informi, ma il pensiero corre già a primavera quando potrai tornare in sella alla nostra amata dueruote, per mulattiere e campagne, allontanandoci dalla civiltà moderna cercando di immedesimarsi per pochi istanti nella vita del tempo che fù... e magari, perchè no, cominci a farti crescere un paio di baffi da un novello gentiluomo coi pantoloni alla zuava e la giacchetta di fustagno.
Tutta questa filippica per rassicurare tutti quelli che evidenziano i primi sintomi e che leggendo, magari, potranno trovare conforto...Viva la ruggine!

2 commenti:

Fred ha detto...

nice picture :)

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)